WebMail

17 Gennaio 2021 - 07:58

home cronaca sport sport g. giornali economia cultura messaggi links
Google
Comunicato stampa
Il facchino della Diocesi,
un volume racconta don Giovanni Gabucci


Schietto e arguto, dotato di una verve e di una vis polemica che non risparmiava i suoi strali nemmeno al Vescovo, scarpe grosse nella neve e cervello finissimo di raccoglitore di memorie: la figura di don Giovanni Gabucci rivive in un volume pubblicato dalla Memoteca Pian del Bruscolo e realizzato grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro

Molti ne ricordano larguzia e il parlar schietto, a SantAngelo in Lizzola, dove era nato nel 1888 e dove mor a sessantanni nel 1948, tutti pensano Don Gvan e vanno con la mente alla figura della sorella, quellAngelina che nella casa del castello vendeva fili e preparava torte e croccanti su commissione. I ricercatori, infine, pensano subito ai suoi studi di Paleografia e Archivistica e alla moltitudine di notizie custodita tra le sue carte. Ancora oggi suscita un sorriso la figura di don Giovanni Gabucci, prete di campagna dallingegno finissimo e dal sicuro intuito di ricercatore celati sotto la tonaca lisa e le scarpe infangate di chi camminava nella neve.

A don Giovanni Gabucci la Memoteca Pian del Bruscolo dedica il volume IL FACCHINO DELLA DIOCESI, curato da Cristina Ortolani e realizzato grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, che sar presentato Sabato 19 Febbraio a Pesaro, presso la chiesa della Santissima Annunziata alle ore 17.30.

Lappuntamento si ripeter Sabato 26 Febbraio, sempre alle ore 17.30, a SantAngelo in Lizzola, nella Collegiata di San Michele Arcangelo dove Gabucci fu per molti anni vice parroco.

I cultori di storia pesarese forse ricorderanno che don Giovanni era nipote del canonico del Duomo Francesco Gabucci cantato anche da Pasqualon, esordisce Cristina Ortolani, autrice del volume.
Sebbene il suo nome sia legato soprattutto a SantAngelo in Lizzola, dove nacque e mor, e ai paesi delle nostre colline, primi fra tutti Montelabbate e Belvedere Fogliense, anche nella nostra citt Gabucci lasci molte tracce del suo passaggio, a cominciare da alcuni inventari della Biblioteca del Seminario. La sua attivit di ricercatore e raccoglitore di memorie nota agli studiosi, prosegue la Ortolani; forse meno conosciuta, per, lesatta consistenza della sua eredit: proprio attraverso i materiali che ci ha lasciato don Giovanni, diari, disegni, cartoline, conservati presso lArchivio storico diocesano, abbiamo cercato di raccontare la vita e lopera di questo sacerdote dalla personalit sfaccettata, che amava definirsi il facchino della Diocesi. Questo libro, conclude Cristina Ortolani, il primo di una collana di quaderni di studi che la Memoteca intende realizzare per approfondire temi e argomenti particolarmente rilevanti riguardanti la memoria del nostro territorio: ci sembrava giusto dedicarlo a Gabucci, proprio per la sua attivit di raccoglitore di storie tra Pesaro e dintorni, e davvero sono molto grata alla Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, il cui sostegno stato fondamentale nella realizzazione del lavoro.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro lieta di contribuire alla realizzazione di questo Quaderno della Memoteca, scrive il presidente della Fondazione della Cassa di Risparmio di Pesaro Gianfranco Sabbatini, unopera che riporta allattenzione un prete il cui ricordo ‐ a pi di sessantanni dalla morte - resta vivissimo: un sacerdote sempre vicino al suo popolo, che non fu mai parroco ma prest la propria opera in diverse parrocchie, grande e ricercato predicatore, e per di pi paleografo, archivista, ricercatore, aperto alle novit ‐ il cinematografo, per esempio ‐ come alla frequentazione delle biblioteche e alla conservazione della memoria. Quasi un Annibale Abbati Olivieri di campagna, una di quelle persone che studiano, indagano, fanno ricerche per intima curiosit e poi organizzano il ricordo onde la memoria non si disperda, e che per questa sua attivit merita oggi la nostra gratitudine.

Ci fa piacere che il primo volume dei Quaderni della Memoteca sia dedicato a don Giovanni Gabucci, ribadisce Claudio Formica, presidente dellUnione dei Comuni Pian del Bruscolo, una figura di sacerdote-storico che ha in qualche modo ispirato il lavoro della Memoteca, con le sue raccolte e, in generale, con la sua attivit. Grazie a don Giovanni disponiamo almeno delle copie di molti documenti distrutti dalla guerra, e grazie al patrimonio dei suoi schizzi e disegni possiamo rivedere il volto antico di queste nostre colline.

Anche noi desideriamo ringraziare la Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro per il suo sostegno, conclude lassessore alla Cultura dellUnione, Federico Goffi, che in tempi difficili come i nostri rende possibile portare avanti progetti come la Memoteca, importanti perch ci consentono di conoscere meglio le nostre radici sia attraverso le testimonianze delle persone sia, come in questo caso, attraverso documenti e immagini.

Allappuntamento pesarese con Il facchino della Diocesi saranno presenti
- don Igino Corsini, direttore dellArchivio storico diocesano,
- Claudio Formica, presidente dellUnione dei Comuni di Pian del Bruscolo,
- Federico Goffi, assessore alla cultura della stessa Unione dei Comuni,
- Gianfranco Sabbatini, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro e
- Cristina Ortolani, autrice del libro.

Gli intervenuti riceveranno una copia omaggio del volume.

Per tutte le informazioni: www.memotecapiandelbruscolo.pu.it; info@memotecapiandelbruscolo.pu.it; 0721 499077 (Unione dei Comuni Pian del Bruscolo).



PROGRAMMAZIONE DELLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO


Sabato 19 Febbraio 2011, ore 17.30 ‐ Pesaro, Chiesa della Santissima Annunziata (g.c.)
Sabato 26 Febbraio 2011, ore 17.30 ‐ SantAngelo in Lizzola, Collegiata di San Michele Arcangelo (g.c.)


parteciperanno:


Pesaro, 19 Febbraio 2011, ore 17.30
- Don Igino Corsini: direttore Archivio storico diocesano
- Claudio Formica: presidente dellUnione dei Comuni di Pian del Bruscolo
- Federico Goffi: assessore alla Cultura e Promozione del Territorio dellUnione dei Comuni di Pian del Bruscolo
- Gianfranco Sabbatini: presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro
- Cristina Ortolani: autrice del volume

SantAngelo in Lizzola, Sabato 26 Febbraio 2011, ore 17.30
- Don Enrico Giorgini: parroco di San Michele Arcangelo di SantAngelo in Lizzola
- Don Igino Corsini: direttore Archivio storico diocesano
- Guido Formica: sindaco di SantAngelo in Lizzola
- Claudio Formica: presidente dellUnione dei Comuni di Pian del Bruscolo
- Federico Goffi: assessore alla Cultura e Promozione del Territorio dellUnione dei Comuni di Pian del Bruscolo
- Matteo Ricci: presidente della Provincia di Pesaro e Urbino
- Gianfranco Sabbatini: presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro
- Cristina Ortolani: autrice del volume

‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐
Info & Contatti


CRISTINA ORTOLANI tel. 0721 390907 ‐ port. 348 7341408 ‐ cristina@cristinaortolanistudio.it

MEMOTECA PIAN DEL BRUSCOLO Tel. 0721 499077(Unione dei Comuni Pian del Bruscolo)
www.memotecapiandelbruscolo.pu.it; info@memotecapiandelbruscolo.pu.it


La Memoteca Pian del Bruscolo un progetto realizzato con il contributo della Provincia di Pesaro e Urbino ai sensi della L.R. 75/1997

 

Torna alla categoria "cronaca"

Siti Web personalizzati di Euweb.it